Veneto terra di migranti

La mia vita in Libia

" Una volta ho letto che la scelta di emigrare nasce dal bisogno di respirare .

E' così. E la speranza di una vita migliore è più forte di qualunque sentimento."

 

Fabio Geda

Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari, 2011

 

                       

Sabato 24 novembre 2012 a San Donà di Piave, Centro Culturale Da Vinci, gli alunni della classe 3^B hanno partecipato al Convegno "Libia ieri e oggi. A un secolo dall’avventura colonia-le italiana, a un anno dalla fine del regime di Gheddafi", a cura del Centro Mori. In seguito sono state svolte varie attività di approfondimento sulla colonizzazione italiana della Libia.

MARTEDI’ 19 MARZO

Incontro degli alunni della classe 3^B con

Mila Manzatto, coautrice del libro La piazza di Ceggia. Itinerario storico di un cambiamento 1912-2004, sul tema: Aspetti della realtà ciliense nel ventennio fascista.

A scuola

6 -14 APRILE 2013

Mostra “L’emigrazione trevigiana e veneta nel mondo” (Provincia di Treviso e Regione Veneto 2008)

In Biblioteca comunale di Ceggia, negli orari di apertura

MARZO-APRILE 2013

Realizzazione di due cartelloni sintesi delle interviste a tre testimoni della colonizzazione italiana della Libia per la Settimana della Storia ( con mostre, convegni, spettacoli, etc.) del Centro Mori Portogruaro a San Donà.

A San Donà, Centro Culturale Da Vinci

VENERDI’ 26 APRILE 2013 h. 8.30 – 11.00

Incontro degli alunni delle classi Terze A B C Scuola Media “G. Marconi” di Ceggia con

1. Antonella Benvenuti, Mala aria. Il Veneto della carestia e della valigia. Le migrazioni dal Veneto dopo il 1897, l’anno della grande carestia.

2. Gianfranco Cereser, Strapiantadi in tera nova. Diario di viaggio nel Rio Grande do Sul sulle tracce dell’emigrazione veneta nel Sud del Brasile (2011).

Auditorium Biblioteca di Ceggia

SECONDO QUADRIMESTRE

Lettura e analisi del libro di Fabio Geda, Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari. 2011

 

L’attività di ricerca è stata promossa e coordinata da Annalisa Guiotto, docente di Lettere della Classe 3^B. Ha collaborato la collega Elisa Vinci.

 

Nel nostro fascicolo, "La mia vita in Libia, presentiamo tre interviste a testimoni diretti della presenza italiana in Libia, la vita dei quali è legata al nostro paese:

- i coniugi Italia Draghicchio e Rino Boraso, nati entrambi in Libia da famiglie di origine istriana e ve-neta, vivono a Ceggia dal 1966

- Elena Breda, nipote di Luigi Rado, partito da Ceggia con la famiglia nell’ottobre del 1938 per il vil-laggio di Breviglieri ( oggi Al Khadra’, vicino a Tarhuna) in Libia, vive a Treviso.

Le loro esperienze ripercorrono un arco di tempo che va dal 1938, quando partirono dalla sola provincia di Venezia per i villaggi della Tripolitania 210 famiglie, delle quali otto erano di Ceggia, al 1970, quando gli italiani dovettero forzatamente rimpatriare per volontà del governo di Gheddafi.

I coniugi Draghicchio-Boraso sono stati intervistati rispettivamente il 20 e il 27 marzo 2013, la signora Breda il 23 marzo 2013, da gruppi di alunni, sulla base di alcune domande-guida preparate in classe, dopo aver svolto una serie di attività di approfondimento sulla colonizzazione italiana della Libia, fra le quali la partecipazione al Convegno Libia ieri e oggi organizzato dal Centro Mori a San Donà il 24.11.2012. Le foto e i documenti riprodotti ci sono stati messi a disposizione dagli intervistati.

In appendice: copia del fascicolo Il centro agricolo “Breviglieri” (Libia occidentale), edito nel 1940 dall’Ente per la colonizzazione della Libia, esposto alla mostra di cui sopra a cura di Maria Teresa Ghiotto e Tiziana Trinco, la cui riproduzione è stata gentilmente autorizzata da Pia Regina Carniel e Armando Pivetta.

 

Fonti utilizzate

A. Brancati T. Pagliarani, Tanti tempi, una storia 3, 2008

F. Furlanetto M. Manzatto, F. Mariani, La piazza di Ceggia. Itiinerario storico di un cambiamento. 1912-2004. 2006

A. Del Boca, Gli italiani in Libia, 1994

Classe 3B, Memorie pubbliche e familiari del mio paese Ceggia 1901-1945. a.s. 2011-2012

Articoli dalle riviste L’oasi, notiziario dell’Associazione ex allievi Lasalliani in Libia e Notiziario AIRLI

 

Al termine del lavoro di approfondimento individuale e/o di gruppo è stata proposta alla classe la scrittura di lettere a/di immigrati alcune delle quali hanno partecipato al Concorso del CENTRO MORI per la sezione storico letteraria. La lettera di GIULIA SORGON è risultata vincitrice del primo premio.