Improvvisando… di essere agenti di viaggio

Un’esperienza che stimola molto l’immaginario dei ragazzi, come e forse più degli adulti, è quella del viaggio, vero o simulato che sia.

Viaggiare significa esplorare nuovi spazi, nuove esperienze, avere contatti con persone e culture diverse e nuove. Significa vivere, se pur solo per poco tempo, la vita in un modo diverso, in qualche modo un’altra vita.

Nella scuola pensare alla realizzazione di un viaggio significa mettere in campo anche la capacità progettuale, raccogliere dati, elaborarli, rappresentarli, comunicarli ed essere efficaci.

L’esperienza condotta nelle classi seconde della scuola secondaria “Marconi” di Ceggia è tutto questo. I ragazzi e le ragazze, in piccoli gruppi, hanno creato delle proposte di viaggio e le hanno organizzate in alcune presentazioni.